Condizioni generali di contratto

  1. Ambito di applicazione

    Le presenti condizioni generali si applicano ad aziende, persone giuridiche di diritto pubblico e enti di diritto pubblico con patrimonio separato. Le condizioni generali si applicano anche qualora non fossero espressamente richiamate nei singoli contratti.

    Le consegne da noi effettuate e i servizi prestati sono retti esclusivamente dalle condizioni esposte di seguito.

    Le condizioni generali del cliente sono efficaci solo se le riconosciamo espressamente per iscritto per il contratto concreto stipulato di volta in volta. Se il cliente conferma l'ordine in termini divergenti dalle nostre condizioni generali, esse si applicano anche in questo caso e anche in assenza di nostra esplicita contestazione. Le nostre condizioni generali s'intendono completamente riconosciute dal cliente al più tardi all'atto dell'accettazione della nostra consegna.
  2. Disposizioni generali

    Le nostre offerte s'intendono non vincolanti. Le ordinazioni diventano vincolanti solo con la conferma dell'ordine da parte nostra, salvo in caso di regolamentazione specifica di un contratto.
  3. Le indicazioni e le illustrazioni contenute in offerte, listini prezzi, dépliant, cataloghi ecc. costituiscono valori approssimativi tipici del ramo, salvo nei casi in cui siano state da noi definite come vincolanti.
  4. Le informazioni fornite telefonicamente e di presenza sono sempre non vincolanti e inefficaci fino a nostra espressa conferma scritta.
  5. Contratti a lungo termine e a chiamata, adeguamento dei prezzi

    In caso di aumenti imprevisti dei costi ci riserviamo il diritto di adeguare i prezzi anche per le ordinazioni già esistenti.
  6. Riservatezza

    Se una delle parti definisce riservate la documentazione (ivi compresi campioni, modelli e dati) e le conoscenze ottenute dalla relazione commerciale o manifesta un interesse evidente alla segretezza, la controparte le utilizzerà solo per gli scopi perseguiti in comune e con la stessa diligenza con cui mantiene segrete a terzi la documentazione e le conoscenze proprie.

    Questo obbligo decorre dal primo ottenimento della documentazione o delle conoscenze e non si estingue al termine della relazione commerciale.
  7. L'obbligo non si applica a documenti e conoscenze di dominio pubblico o già noti al cliente al momento della ricezione senza che egli fosse tenuto a mantenerli segreti, o che vengano in seguito trasferiti da un terzo autorizzato alla trasmissione o che vengono elaborati dal cliente destinatario senza utilizzare i documenti o le conoscenze dell'altro cliente da mantenere segreti.
  8. Disegni e descrizioni

    Se una delle parti mette a disposizione della controparte disegni o documenti tecnici relativi agli articoli da consegnare o alla loro produzione, essi restano di proprietà della parte che li presenta.
  9. Condizioni di pagamento

    In mancanza di accordi di tenore diverso, la nostra fattura è esigibile subito e pagabile senza deduzioni.
  10. Qualora avessimo consegnato articoli incontestabilmente difettosi in parte, il nostro cliente è tuttavia tenuto ad effettuare il pagamento per la parte priva di difetti.
  11. Inoltre il cliente può compensare solo con contropretese incontestate o accertate e passate in giudicato.
  12. In caso di superamento del termine abbiamo la facoltà di calcolare a partire dalla scadenza interessi pari alla percentuale che la banca ci applica per i crediti in conto corrente, ma tuttavia superiori di almeno 8 punti percentuali al tasso di base stabilito di volta in volta dalla Banca centrale europea. Ci riserviamo il diritto di pretendere il risarcimento di danni ulteriori, in particolare abbiamo la facoltà di fatturare per ogni sollecito una tassa amministrativa di EUR 20,00, IVA applicabile esclusa.
  13. In caso di ritardo del pagamento, a seguito di comunicazione scritta al cliente possiamo interrompere il soddisfacimento dei nostri obblighi fino al ricevimento dei pagamenti.
  14. Non accettiamo cambiali, accettiamo assegni solo previo accordo e solo pro solvendo. Si esclude ogni garanzia di tempestiva presentazione dell'assegno e del protesto di assegno.
  15. Se dopo la stipula del contratto risulta evidente che il nostro diritto al pagamento è messo in pericolo dalla mancanza di solvenza del cliente, possiamo rifiutare la prestazione e fissare al cliente una scadenza adeguata affinché effettui pagamenti o presti garanzie in modo progressivo dietro consegna. Se il cliente si rifiuta o il termine scade infruttuosamente, abbiamo la facoltà di rescindere il contratto ed esigere il risarcimento dei danni.
  16. Consegna

    Se non stipulato altrimenti, consegniamo "franco stabilimento" Per il rispetto del termine di consegna fa fede la nostra comunicazione della disposizione all'invio o al ritiro.
  17. Il termine di consegna viene prorogato adeguatamente se si danno le condizioni di cui al numero 51. Viene inoltre prorogato in caso di chiusure dello stabilimento dovute ad es. a ferie aziendali.
  18. Le consegne parziali sono ammesse in misura ragionevole e vengono fatturate separatamente.
  19. Le sovra o sotto spedizioni dovute a motivi legati alla produzione sono ammesse entro una tolleranza del 10 per cento della quantità totale dell'ordine. Il prezzo totale cambia in funzione della loro entità.
  20. Spedizione e trasferimento del rischio

    Il cliente è tenuto a prendere in consegna senza indugio gli articoli di cui sia stato comunicato che sono pronti per la spedizione. In caso contrario abbiamo la facoltà di inviarli a nostra discrezione o di stoccarli a spese e rischio del cliente.
  21. In mancanza di specifici accordi scegliamo noi il mezzo di trasporto e il percorso.
  22. Il rischio viene trasferito al cliente con la consegna al vettore o con l'inizio dello stoccaggio, e comunque non oltre il momento in cui gli articoli lasciano lo stabilimento o il magazzino, anche nel caso in cui ci siamo fatti carico della consegna e abbiamo incaricato il vettore. Stipuleremo un'assicurazione di trasporto o stoccaggio solo per la parte del percorso di consegna di cui siamo responsabili.
  23. Le operazioni di scarico spettano sempre al cliente e avvengono a suo rischio e a sue spese.
  24. Ritardo della consegna

    I termini di consegna stipulati vengono prorogati in caso di chiusure dello stabilimento dovute a festività o ferie aziendali.
  25. Se la consegna subisce un ritardo dovuto ad una delle circostanze di cui al numero 67 o per un'azione o omissione del cliente, il termine di consegna viene prorogato in misura adeguata alle circostanze.
  26. Il cliente ha la facoltà di rescindere il contratto solo se siamo responsabili del mancato rispetto del termine di consegna e se egli ci ha fissato senza esito una dilazione adeguata.
  27. Riserva di proprietà

    Ci riserviamo la proprietà di tutti gli articoli consegnati fino al soddisfacimento di tutti i crediti derivanti dalla relazione commerciale con il cliente. La nostra proprietà non cessa neppure nel caso in cui vengano effettuati pagamenti per crediti indicati in modo specifico.
  28. Il cliente ha la facoltà di cedere tali articoli nel corso della normale attività commerciale a condizione che soddisfi tempestivamente gli obblighi che gli derivano dalla relazione commerciale con noi. Non può tuttavia impegnare né trasferire a titolo di garanzia gli articoli soggetti a riserva di proprietà. In caso di rivendita a credito degli articoli soggetti a riserva, è tenuto a garantire i nostri diritti.
  29. In caso di violazione degli obblighi da parte del cliente, in particolare in caso di ritardo del pagamento, una volta scaduto senza esito un adeguato termine di adempimento fissato al cliente, abbiamo la facoltà di rescindere il contratto e riprendere in consegna gli articoli; restano impregiudicate le disposizioni di legge in materia di superfluità della fissazione di un termine. Il cliente è tenuto alla restituzione. Se viene presentata la richiesta di apertura di una procedura d'insolvenza sul patrimonio del cliente, abbiamo la facoltà di rescindere il contratto
  30. Il cliente procederà ad un'eventuale lavorazione o trattamento degli articoli soggetti a riserva di proprietà sempre per conto nostro. Se gli articoli soggetti a riserva di proprietà vengono lavorati o combinati in modo indivisibile con oggetti che non ci appartengono, acquisiamo la comproprietà del nuovo bene in misura pari al rapporto tra il valore fatturato degli articoli soggetti a riserva di proprietà e gli altri oggetti lavorati o combinati al momento della lavorazione o combinazione. Se i nostri articoli vengono uniti o combinati in modo indivisibile con altri oggetti mobili formando un bene unitario e se l'altro bene è da considerarsi bene principale, il cliente ci cede la comproprietà proporzionale del bene principale, qualora gli appartenga. Il cliente custodisce per noi gratuitamente la proprietà o comproprietà. Al bene creato mediante lavorazione o unione ovvero combinazione si applicano le stesse disposizioni applicabili agli articoli soggetti a riserva di proprietà.
  31. Il cliente ci cede sin d'ora a titolo di garanzia tutti i crediti e i diritti derivanti dalla vendita di articoli per i quali ci spettano diritti di proprietà. Con la presente accettiamo la cessione.
  32. Il cliente è tenuto ad informarci tempestivamente di eventuali misure di esecuzione forzata di terzi relative agli articoli soggetti a riserva di proprietà, ai crediti a noi ceduti o ad altre garanzie, trasmettendoci tutta la documentazione necessaria per un intervento. Ciò si applica anche a pregiudizi di altro tipo.
  33. Se il valore delle garanzie esistenti supera i crediti garantiti di oltre il 20 per cento in totale, su richiesta del cliente siamo tenuti a liberare garanzie di nostra scelta nella misura corrispondente.
  34. Si ammettono solo restituzioni da noi accettate in fase preliminare, con un ribasso minimo del 20 per cento sul prezzo d'acquisto.
  35. Reclami per merci difettose/vizi della cosa

    Lo stato della cosa si basa esclusivamente sulle indicazioni da noi fornite nei nostri cataloghi o nell'offerta ovvero, in singoli casi, nelle specifiche tecniche espressamente stipulate per iscritto con il cliente. Qualora fossimo tenuti ad effettuare la consegna in base a disegni, specifiche, modelli ecc. del nostro cliente, questo si assume il rischio relativo all'idoneità allo scopo previsto. Determinante per lo stato conforme a contratto degli articoli è il momento del trasferimento del rischio di cui al numero 22.
  36. Il cliente, o in caso di consegne dirette il suo acquirente, è tenuto ad esaminare senza indugio i nostri articoli all'arrivo per determinare se sono corretti e idonei, anche in caso di consegna dietro modello, e a presentare immediatamente un reclamo scritto e concreto per eventuali consegne in cattive condizioni, erronee o in quantità superiori o inferiori a quelle pattuite; i vizi non evidenti vanno comunicati subito dopo averne preso conoscenza. In caso di consegne in cattive condizioni o erronee, il cliente è tenuto ad astenersi dal lavorare o trattare gli articoli, nonché dal cederli a terzi. Al più tardi trascorse due settimane, in caso di vizi evidenti a decorrere dall'arrivo degli articoli e in caso di vizi non evidenti a decorrere dal momento in cui se ne prende conoscenza, gli articoli s'intendono accettati se fino ad allora non ci perviene un reclamo scritto e concreto per merci difettose.
  37. Qualora sia stato stipulato un collaudo formale degli articoli o un esame della prima campionatura, si esclude il reclamo per i difetti che il cliente avrebbe potuto riscontrare con un collaudo o un esame della prima campionatura accurati.
  38. Decliniamo ogni responsabilità per danni materiali riconducibili ad un trasporto inadatto o inadeguato, ad uno stoccaggio e un utilizzo inadeguati, ad un montaggio e una messa in servizio errati da parte del cliente o di terzi, all'usura consueta o al trattamento negligente; decliniamo inoltre ogni responsabilità per le conseguenze di modifiche o interventi di riparazione eseguiti dal cliente o da terzi in modo inadeguato e senza la nostra autorizzazione. Lo stesso dicasi per i vizi che riducono solo in misura irrilevante il valore o l'idoneità degli articoli.
  39. Le rivendicazioni per vizi della cosa cadono in prescrizione 12 mesi dopo la consegna. Ciò non si applica se la legge impone scadenze maggiori, in particolare per i vizi di un edificio o di un articolo che è stato utilizzato per un edificio conformemente al suo modo di utilizzo consueto, causandone il vizio.
  40. Deve esserci data l'opportunità di constatare il vizio reclamato. Gli articoli contestati ci vanno restituiti immediatamente su richiesta; se il reclamo è giustificato, ci assumiamo le spese di trasporto. Se il cliente non adempie ai suoi obblighi e apporta modifiche non autorizzate ad articoli già contestati, perde eventuali diritti per vizi della cosa.
  41. In caso di reclamo giustificato e tempestivo per merci difettose, a nostra scelta miglioreremo le merci contestate o consegneremo merci sostitutive esenti da difetti.
  42. Se non adempiamo a questi obblighi o non lo facciamo entro un tempo adeguato come da contratto, il cliente può fissarci per iscritto un'ultima scadenza entro la quale siamo tenuti ad adempiere ai nostri obblighi. Trascorsa senza esito tale scadenza, il cliente può esigere una riduzione del prezzo, rescindere il contratto o eseguire la necessaria miglioria ovvero farla eseguire da un terzo a nostre spese e a nostro rischio. Si esclude il rimborso delle spese per il caso in cui i costi aumentino poiché gli articoli sono stati trasportati in un altro luogo dopo la consegna, a meno che ciò non corrisponda all'uso conforme degli articoli.
  43. I diritti di regresso del cliente nei nostri confronti sussistono solo se il cliente non ha stipulato con il suo acquirente accordi che vadano oltre i diritti per vizi della cosa stabiliti dalla legge. Per la portata dei diritti di regresso si applica inoltre in modo corrispondente il numero 37, ultima frase.
  44. Altri diritti, responsabilità

    Se non stabilito altrimenti di seguito, si escludono altri diritti di maggiore portata del cliente nei nostri confronti. Ciò si applica in particolare ai diritti al risarcimento dei danni per violazione degli obblighi del rapporto creditorio e per azioni non autorizzate. Non siamo pertanto responsabili dei danni non riconducibili agli articoli consegnati in sé. Soprattutto non siamo responsabili del lucro cessante o di altri danni patrimoniali del cliente.
  45. Le presenti limitazioni della responsabilità non si applicano in caso di premeditazione, colpa grave dei nostri rappresentanti legali o dirigenti e violazione colposa di obblighi contrattuali essenziali. In caso di violazione colposa di obblighi contrattuali essenziali siamo responsabili, tranne che nei casi di premeditazione o colpa grave dei nostri rappresentanti legali o dirigenti, solo per i danni tipicamente previsti nei contratti e ragionevolmente prevedibili.
  46. La limitazione di responsabilità non si applica inoltre ai casi in cui, ai sensi della legge sulla responsabilità del produttore relativa ad errori della merce consegnata, sussiste una responsabilità per danni a persone o danni materiali ad oggetti di uso privato. Non si applica inoltre ai casi in cui venga compromessa la vita, l'integrità fisica o la salute e in caso di mancanza delle caratteristiche promesse, nella misura in cui proprio tale promessa abbia mirato a garantire il cliente da danni non riconducibili agli articoli consegnati in sé.
  47. Decliniamo ogni responsabilità per le informazioni verbali, in particolare telefoniche, nonché per i risultati dei calcoli del software di dimensionamento online, poiché tali informazioni sono sempre non vincolanti e non producono effetti legali. Per le indicazioni relative a progettazione, consulenza, elaborazione e altro assumiamo una responsabilità di qualsiasi tipo solo ed esclusivamente se abbiamo comunicato al cliente per iscritto le nostre proposte dietro sua richiesta scritta, in modo vincolante e riferito ad un determinato proposito a noi noto. Il cliente è tuttavia tenuto a verificare in prima persona o ricorrendo ad esperti, nonché coinvolgendo i nostri articoli, se le nostre proposte sono idonee allo scopo concreto da lui previsto.
  48. Se la nostra responsabilità è esclusa o limitata, ciò si applica anche alla responsabilità personale dei nostri dipendenti, lavoratori, collaboratori, rappresentanti legali e ausiliari.
  49. Restano impregiudicate le disposizioni di legge relative all'onere della prova.
  50. Prescrizione

    Tutte le pretese riconducibili alla consegna e alla prestazione cadono in prescrizione trascorsi 12 mesi dalla data della fattura.
  51. Forza maggiore

    La forza maggiore, le vertenze sindacali, i disordini, i provvedimenti delle autorità, il ritardo delle consegne da parte dei nostri fornitori e altri eventi imprevedibili, inevitabili e di grave entità ci dispensano dagli obblighi di prestazione per la durata e nella misura dei loro effetti. Ciò vale anche nei casi in cui tali eventi si verificano in un momento in cui ci troviamo in ritardo, a meno che non abbiamo causato il ritardo intenzionalmente o per grave negligenza. Nella misura di quanto ragionevole, siamo tenuti a fornire senza indugio le informazioni necessarie e ad adeguare bona fide gli obblighi reciproci al mutare delle circostanze.
  52. Diritti di proprietà industriale/proprietà intellettuale

    "SPAX" gode di diritti di proprietà industriale e di diritti di godimento e utilizzo relativi a diritti d'autore in ambito nazionale ed estero (di seguito denominati "diritti di proprietà industriale") e riferiti ad elementi di collegamento, in particolare viti, bit e utensili accessori (di seguito denominati "oggetti di contratto"). Su richiesta, durante i normali orari d'ufficio di "SPAX" è possibile prendere visione dei diritti di proprietà industriale.
  53. Riguardo agli oggetti di contratto, "SPAX" concede al cliente il diritto, sempre liberamente revocabile e non esclusivo, di godere in Germania dei diritti di proprietà industriale relativi all'identificazione degli oggetti di contratto. Il cliente può utilizzare tali diritti esclusivamente a scopo di pubblicità per gli oggetti di contratto, in particolare sul proprio sito internet. La concessione dei diritti è esente da diritti di licenza.
  54. Non è consentito concedere sottolicenze a terzi né trasferire la concessione del diritto (licenza) a terzi.
  55. Il cliente assicura di utilizzare i diritti di proprietà industriale esclusivamente nei modi di rappresentazione prescrittigli da "SPAX". Occorre sempre far presente che si tratta di diritti di proprietà industriale, in particolare marchi e diritti d'autore, di "SPAX". Tale indicazione deve avvenire esclusivamente nel modo prescritto e utilizzato dalla stessa "SPAX". In particolare, gli oggetti di contratto devono essere offerti, pubblicizzati e venduti esclusivamente nelle confezioni standard e non singolarmente. Le immagini vanno provviste di un riferimento alla fonte. Non è consentito dotarle di un logotipo, una filigrana o una scritta propri, né di altri elementi che non corrispondano alle direttive di "SPAX". In particolare, il cliente è tenuto ad astenersi nella sua pubblicità da tutto ciò che possa indurre terzi a ritenere erroneamente che il cliente appartiene al gruppo aziendale ABC o "SPAX". Qualora il cliente nutrisse dubbi sul modo di utilizzo, richiederà chiarimenti a "SPAX".
  56. Il cliente pubblicizzerà esclusivamente prodotti originali di "SPAX" con diritti di proprietà industriale. Presenterà spontaneamente e senza indugio a "SPAX" documenti atti a dimostrare che gli oggetti di contratto da lui pubblicizzati e venduti sono articoli originali di "SPAX". A tale scopo è sufficiente la prova che gli oggetti di contratto sono stati acquistati da un rivenditore all'ingrosso autorizzato da "SPAX".
  57. Qualora venisse a conoscenza del fatto che terzi hanno registrato o usato diritti di proprietà industriale o che terzi utilizzano immagini che possono essere eventualmente scambiate per i diritti di proprietà industriale, il cliente ne informerà immediatamente "SPAX". In caso di violazione dei diritti di proprietà industriale da parte di terzi, "SPAX" sarà libera di decidere quali provvedimenti adottare per far valere i propri diritti di proprietà industriale. Il cliente non è autorizzato ad iniziare in nome proprio azioni in materia di contraffazione. Se il patrimonio di diritti di proprietà industriale viene attaccato da terzi nel quadro di azioni di cancellazione o richieste di cancellazione, "SPAX" sarà libera di decidere se difendersi o meno.
  58. "SPAX" garantisce che, alla stipula del contratto, i diritti di proprietà industriale sono iscritti nel registro in questione, in particolare nel registro dei marchi, e che "SPAX" è titolare dei diritti di godimento e utilizzo relativi ai diritti d'autore sulle immagini. "SPAX" è sempre libera di decidere se i diritti di proprietà industriale vengono mantenuti o meno nel corso della durata del presente contratto.
  59. "SPAX" non garantisce che la registrazione e/o l'utilizzo dei diritti di proprietà industriale o dei diritti d'autore non viola diritti di terzi. Al momento della stipula del contratto non sono noti a "SPAX" diritti di terzi che si oppongano alla registrazione e/o all'utilizzo dei diritti di proprietà industriale e dei diritti d'autore. Il cliente esonera "SPAX" da qualsiasi pretesa avanzata da terzi nei confronti del cliente, qualsiasi ne siano i motivi di diritto, relativa agli oggetti di contratto e ai diritti di proprietà industriale, a condizione che non sussistano intenzionalità né colpa grave.
  60. Il cliente assicura che la piattaforma web da lui eventualmente gestita e utilizzata per pubblicizzare, offrire e vendere gli oggetti di contratto è conforme in ogni momento a tutte le disposizioni di legge in vigore nel suo Paese di residenza e, se diverso, nel Paese dal quale effettua l'ordinazione presso "SPAX". In ogni caso si applicano anche qui allo stesso modo e nella stessa misura gli esoneri da responsabilità nei confronti di "SPAX" descritti al precedente numero 59. Il cliente non attaccherà i diritti di proprietà industriale né appoggerà gli attacchi di terzi. Questa disposizione non si applica nei Paesi in cui essa violi le leggi in vigore.
  61. Luogo di adempimento, foro competente e diritto applicabile

    Se non disposto altrimenti nella conferma d'ordine, il luogo di adempimento è la nostra sede sociale.
  62. Per ogni controversia, compresi i procedimenti d'ingiunzione, il foro competente è la sede della parte convenuta.
  63. Al rapporto contrattuale si applica esclusivamente il diritto della Repubblica federale tedesca.
    È esclusa l'applicazione della convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di beni dell'11 aprile 1980 (CISG – "Convenzione di Vienna").
  64. Clausola salvatoria

    Le intese raggiunte nel presente accordo corrispondo al volere di entrambe le parti. Qualora una disposizione fosse contraria al diritto esistente, s'intende accordato che la clausola verrà sostituita dalla clausola più atta a soddisfare il volere delle parti e i requisiti di legge.

Ultimo aggiornamento: marzo 2012

Cercate un rivenditore vicino a voi?

Trovatelo con la funzione di ricerca rivenditori di SPAX.

Contatto

Kontakt

Si prega di contattarci.
Sarà nostra cura rispondere alle vostre domande.

Vai al modulo per contatto