Densità apparente


La densità apparente determina il peso proprio del materiale da costruzione. Il contenuto d’acqua del legno varia a seconda che il tronco sia stato tagliato di recente, che dopo il taglio si sia già leggermente seccato oppure che il legno destinato allo spazio abitativo si sia essiccato fino all’umidità di equilibrio del legno. Il legno bagnato è quello più pesante. Poiché la massa del legno dipende dal suo contenuto di acqua, la densità apparente è un valore che dipende dall’umidità del legno.

La densità apparente fornisce indicazioni sul rapporto tra la materia della parete cellulare e la porosità del legno. Si tratta di un valore da calcolare. La densità apparente “p” del legno e dei materiali lignei è il rapporto della massa “m” con il suo volume “v”.

Densità apparente = massa del legno/volume del legno = kg/m³

Alcuni esempi riferiti a un’umidità del legno dal 12 per cento al 15 per cento:
Balsa: 90–260 kg/m³, abete rosso: 430–470 kg/m³, bangkirai: 650–1.160 kg/m³, ipe 950–1.150 kg/m³ (legno ferro)

Ma l’intervallo della densità apparente si basa anche su fattori ambientali e locali, come la provenienza dell’albero (per esempio il continente asiatico).

Le differenze di densità apparente all’interno di un tipo di legname sono riconoscibili grazie alle diverse larghezze degli anelli concentrici del legno.

Cercate un rivenditore vicino a voi?

Trovatelo con la funzione di ricerca rivenditori di SPAX.

Contatto

Kontakt

Si prega di contattarci.
Sarà nostra cura rispondere alle vostre domande.

Vai al modulo per contatto